23 giugno 2017

Tre soluzioni per una casa migliore.

Ti senti depressa, confusa, disorientata? Non sai da dove cominciare per mettere ordine nella tua testa? Cerchi un punto di riferimento?
Dai uno sguardo in casa .... Dove tutto ebbe inizio!

Si, perchè è quello il posto dove il nostro Io si esprime più che in ogni altro. Inutili accumuli occupano grandi superfici che se liberate possono aiutare ad organizzare meglio anche la nostra vita.


                                     


Gli ingombri fisici, corrispondono a quelli mentali.
C'è un collegamento invisibile tra gli uni e gli altri che, se è vero che non si può vedere, si può sicuramente sentire, ed è solo dopo averci lavorato su che se ne riconoscono gli effetti.

Spesso chi fa un trasloco, avverte un senso di appagamento quando tutte le operazioni logistiche sono giunte al termine. Questo perché vengono smosse cose che altrimenti rimarrebbero perennemente accantonate nella loro inutilità per il solo fatto di non essere usate. 
  • Cambiare la disposizione degli arredi è un fattore indispensabile per chi avverte un senso di inadeguatezza in casa. 
  • Potrebbe essere semplicemente la posizione di un divano, come la ben più complicata collocazione di un bagno.
  • Per non parlare poi dell'influenza che ha su di noi l'orientamento rispetto ai punti cardinali. Una stanza piena di luce e sole è sicuramente più adatta alla zona giorno. Ma troppa luce e troppo sole potrebbero non avere l'effetto desiderato su chi invece conduce una vita lavorativa frenetica ed iperattiva... 
Ovviamente spostare un mobile è molto più semplice che mettere mano a lavori di riassetto strutturale. A questo punto devi fare una valutazione. Se è una casa in affitto, che presenta delle problematiche, devi cambiarla. Se invece la casa che abiti è di proprietà, conviene intervenire sull'indispensabile.... non c'è investimento migliore che tu possa fare su te stesso se non quello di cambiare, per migliorare!


Se vuoi, possiamo parlarne insieme....

Fulvia Vellusi

Iscriviti